In libreria “Hegel. La cristologia idealista”

Sono tornato dopo anni ad occuparmi di Hegel, sulla scia di studi giovanili in cui avevo messo a fuoco il ruolo della figura di Cristo nel pensiero del filosofo tedesco. Il risultato è “Hegel. La cristologia idealista”, volume pubblicato quest’anno dalle Edizioni Studium di Roma.

Oggetto costante della riflessione di Hegel, dagli scritti “teologici” giovanili sino alle tarde lezioni sulla filosofia della religione, l’interpretazione della figura di Cristo accompagna l’evoluzione del suo pensiero. Il risultato è una lettura filosofica della fede che al Gesù “storico” dei Vangeli contrappone il Cristo “dogmatico”, l’Uomo-Dio nel quale viene a coscienza l’unità di finito e infinito destinata a cambiare la storia. Un riconoscimento del cristianesimo, come religione della libertà, che implica, però, il passaggio dalla passione del Golgota al “venerdì santo speculativo”. Nella croce muore il Figlio, Gesù di Nazareth, e, insieme, il Padre, il Dio trascendente degli ebrei. Dalla doppia negazione sorge il “nuovo” Assoluto, lo Spirito del mondo la cui attuazione coincide con la secolarizzazione moderna. Il volume costituisce una introduzione alla cristologia hegeliana e alle sue interpretazioni, dalla sinistra hegeliana alla teologia contemporanea, accompagnate da opportuni percorsi bibliografici.

 

La scheda del volume sul sito della casa editrice http://www.edizionistudium.it/libri/hegel-la-cristologia-idealista

1 pensiero su “In libreria “Hegel. La cristologia idealista””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *