“L’economia di papa Francesco” il 22 febbraio a Bologna

Martedì 22 febbraio alle 21.00 nel Salone Bolognini del Convento San Domenico di Bologna (nella foto), nell’ambito de “I Martedì di San Domenico” si terrà l’incontro “L’economia di papa Francesco”. I Martedì di San Domenico sono una fortunatissima rassegna promossa dall’omonimo Centro, giunta quest’anno alla 52ma edizione.

All’incontro di martedì 22 febbraio interverranno Carlo Cottarelli, economista, Matteo Prodi, docente di Teologia Morale, Marco Visentin dello Studio Filosofico Domenicano – Bologna oltre al sottoscritto. Così gli organizzatori presentano l’evento.

Da sempre la Chiesa si è occupata dei problemi sociali, e ha fatto delle attività caritative una vera e propria sua specialità, un impegno che fin dall’antichità la doveva contraddistinguere nel mondo pagano. Benedetto XVI lo ricorda nell’enciclica “Deus caritas est”, quando, parlando dell’imperatore Giuliano che era in lotta con la Chiesa, afferma: “In una delle sue lettere [questo imperatore] aveva scritto che l’unico aspetto del cristianesimo che lo colpiva era l’attività caritativa della Chiesa. Fu quindi un punto determinante, per il suo nuovo paganesimo, affiancare al sistema di carità della Chiesa un’attività equivalente della sua religione” (Deus caritas est, n. 24). Inoltre, accanto alle iniziative di carattere sociale la Chiesa ha sviluppato durante tutta la sua storia, dall’epoca patristica in avanti, un patrimonio di pensiero che oggi è raccolto nel “Compendio della dottrina sociale della Chiesa” (2004), e che viene riattualizzato nelle encicliche dei sommi pontefici, da papa Leone XIII in poi. Papa Francesco ha ripreso questa eredità di pensiero soprattutto nelle ultime sue encicliche: “Laudato sii” e “Fratelli tutti”, ha richiamato fedelmente gli insegnamenti che ci sono pervenuti soprattutto da San Paolo VI, da San Giovanni Paolo II e da Benedetto XVI, ha con forza ed urgenza reclamato la necessità che si metta in pratica questo patrimonio di saggezza sociale ecclesiale, e che lo si faccia nonostante che la società in cui viviamo sia caratterizzata dal predominio dell’economia, della finanza e della tecnocrazia.

I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria, scrivendo a: centrosandomenicobo@gmail.com, indicando nome e cognome di ogni partecipante e rispettivi numeri di telefono.

Tutti gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle misure anti-Covid vigenti alla data di svolgimento delle conferenze.

Per partecipare è necessario esibire il proprio Green Pass – Certificazione verde COVID-19, si prega di presentarsi muniti di mascherina FFP2 che dovrà essere indossata ACCURATAMENTE TALE DA COPRIRE NASO E BOCCA.

Sarà possibile parcheggiare in Piazza San Domenico, lato sinistro della Basilica, dalle 20 alle 23.30

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.